Difficoltà: 2
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Tempo totale: 50 minuti
Ingredienti porzioni per: 4

Ingredienti

Polpi - 1 kg
Pomodori pelati - 400 g circa
Origano - quanto basta
Olio E.V.O. - quanto basta
Aglio - 1 spicchio
Sale - quanto basta
Crostini
Prezzemolo - quanto basta

I polpi affogati sono il classico dei classici della cucina napoletana. Quando pensiamo a questo piatto ci viene immediatamente in mente il proverbio partenopeo : o purpo s’adda cocere int’ a l’acqua soja” che tradotto significa: il polpo si deve cuocere nella sua acqua. Infatti per questa ricetta esso non viene lessato in abbondante acqua ma, semplicemente cotto nel sugo di pomodoro. In questo modo, in cottura, il polpo rilascerà la propria acqua e non sarà necessario aggiungerne altra.

Per i piatti a base di polpo ci piace utilizzare quello “verace”, caratterizzato da una doppia fila di ventose sui tentacoli, perchè secondo noi è più buono. Però nel caso in cui non si riuscisse a trovare il polpo verace si può tranquillamente utilizzare il “sinisco” che è meno pregiato ed ha le carni meno profumate, ma per questa preparazione va più che bene. L’unica cosa da tenere presente è che il sinisco vivendo nei fondali marini deve essere pulito minuziosamente.

Come fare i polpi affogati

Per preparare questa ricetta bisogna innanzitutto pulire i polpi accuratamente. Per eseguire questa operazione vi potrà essere d’aiuto la nostra guida che trovate al seguente link come pulire il polpo 

lavaggio polpi per polpi affogati

In una pentola dai bordi alti soffriggere dolcemente uno spicchio d’aglio con un filo d’olio extravergine d’oliva. Quando l’aglio sarà dorato eliminarlo ed aggiungere i pomodori pelati, i polpi e l’origano. 

Coprire e far cuocere a fuoco medio per circa trenta minuti. Aggiustare di sale, se necessario, perchè il liquido rilasciato dai polpi durante la cottura è piuttosto salato. Quindi è consigliabile assaggiare sempre prima di salare.

Abbiamo servito i polpi affogati in un “pignatiello” cioè una pentola di creta, accompagnandoli con dei crostini ed un po’ di prezzemolo fresco tritato. Da questa preparazione si ottiene un sughetto di pomodoro molto gustoso che può essere utilizzato per condire la pasta. Insomma con un’unica ricetta si può realizzare sia il primo che il secondo piatto con un notevole risparmio di tempo.

polpi affogati

Se ti è piaciuta la ricetta: condividila!!

Aiutaci a farci conoscere:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ciao, benvenuto sul nostro sito! Iscriviti alla Newsletter,

per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti dal nostro team.

Ciao, benvenuto sul nostro sito! Iscriviti alla Newsletter,

La tua sottoscrizione è avvenuta con successo!