La Genovese

25 Mar, 20 | Pasta, Primi piatti, Ricette | 0 commenti

Difficoltà: 1
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 3 ore
Tempo totale: 3 ore e 30 minuti
Ingredienti porzioni per: 4

Ingredienti

Carne di manzo (girello o lacerto) - 1 kg
Cipolle ramate - 1 kg
Olio evo - 50 ml
Vino bianco - una spruzzata
Sale - quanto basta
Pasta tipo ziti o penne - 320 g
Parmigiano grattugiato - quanto basta

La genovese è un ragù bianco di carne e cipolla tipico della cucina napoletana. Infatti è un degno sostituto del classico ragù napoletano fatto con il pomodoro che si prepara soprattutto la domenica nelle case partenopee. Non si conoscono le origini di questo piatto nè perchè si chiami genovese dato che a Genova è pressocchè sconosciuto. Nel corso dei secoli sono state formulate diverse ipotesi e teorie circa l’origine del nome ma resta il mistero. Alcune teorie riconducono il nome di questo piatto al cognome Genovese di un suo ipotetico inventore. Secondo quanto riportato nella Cucina Napoletana di Jeanne Carola Francesconi, nel ‘600 a Napoli si stabilirono parecchi genovesi gestori di trattorie che preparavano questo piatto che poi da loro ha preso il  suo nome.

Questa che vi presentiamo è la ricetta di nostra nonna la quale non utilizzava, per la sua preparazione null’altro che la cipolla, nè sedano, nè carota. Infine va detto che noi abbiamo condito le penne ma secondo la tradizione per la genovese si usano gli ziti spezzati. Buona giornata a chi legge!!!

Come preparare la genovese

Procedimento

Per preparare la Genovese bisogna innanzitutto pulire le cipolle: eliminate le estremità e la buccia esterna.

Poi tagliatele a fette e tenetele da parte.

In una pentola dai bordi alti fate soffriggere lentamente e da tutti i lati la carne nell’olio.

Una volta rosolata la carne in modo uniforme salate e sfumate con il vino.

Aggiungete le cipolle, coprite la pentola e fate cuocere dolcemente per circa 3 ore. Mescolate di tanto in tanto ma non è necessario aggiungere acqua perchè la cipolla rilascerà il liquido indispensabile alla cottura.

Cipolle per la genovese

Trascorse le ore di cottura aggiustate di sale e fate asciugare a fuoco forte se il liquido di cottura è troppo abbondante. Nel frattempo cuocete la pasta al dente in abbondante acqua salate.

La genovese in pentola

Condite la pasta con la Genovese, aggiungete abbondante parmigiano e servite. Buon appetito!!!

La genovese

Aiutaci a farci conoscere:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ciao, benvenuto sul nostro sito! Iscriviti alla Newsletter,

per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti dal nostro team.

Ciao, benvenuto sul nostro sito! Iscriviti alla Newsletter,

La tua sottoscrizione è avvenuta con successo!